O sei su Google o non esisti

E’ davvero così?!
leggendo questo interessante post su ScriptaVolant non si può non fermarsi un attimo a riflettere…
Per tutti coloro che non ambiscono a partecipare a reality e trasmissioni con i vari Costanzo o DeFilippi, sta nascendo una nuova ansia da presenza… non voglio essere in tv, però voglio comparire su google, su internet…!
Alla fine forse, questo è un po’ quello che spinge tutti quelli che, come me, non hanno ancora niente di così interessante da dire, ma aprono comunque un blog, e magari si affannano anche per trovare il modo di aumentare il ranking di technorati o simili!!!

E’ bella l’idea di potersi ritagliare tutto lo spazio necesario per dire al mondo intero quello che si vuole, ma credo ancora che la rete sia in grado di dare luce e visibilità ai contenuti più ‘importanti’ (” e che, non è importante quello che penso????”)
bah, forse è una fesseria, cmq forse non sono così diversi quelli che si lanciano su una piattaforma di blogging come questa da quelli che si lanciano in casting e provini per la tv, in fin dei conti a tutti piace l’idea della notorietà, chissà poi perchè….

technorati tags:,

Annunci

2 Responses to O sei su Google o non esisti

  1. scriptavolant ha detto:

    in realtà il blog va oltre il puro apparire. lo si può usare come strumento di lavoro e conoscenza, scambio culturale tra persone che condividono interessi. Molti hanno paragonato i blog ai diari personali, utili a chi li scrive inutili per il resto del mondo.
    E’ un’osservazione non pertinente.
    I diari personali non sono interattivi, li si nasconde sotto chiave e si fanno leggere a poche fidate persone.
    I blog no. Sono aperti al giudizio di un pubblico di vastità enorme e sono conversazioni. non rifleto su mestesso da solo ma insieme a molte altre persone. L’interazione plasma lo stile, la comunicazione, il messaggio e il pensiero di chi scrive.
    Certo ci vuole un po di tempo per trovare la propria voce ed il propio stile ma è anche il bello. La mania da classifica fa venire troppa ansia da prestazione.

    ciao ciao

  2. murrus ha detto:

    Hai ragione, in realtà nel mondo dei blog c’è disciolta molta conoscenza, che si arricchisce anche tramite l’interazione tra utenti, che è poi la vera differenza tra i diari ‘old style’ e quelli elettronici…
    io mi riferivo prevalentemente a quelli che, come me, ancora stanno cercando una loro dimensione online, senza un vero stile, ne qualcosa di realmente interessante da comunicare, e condividere con il mondo..
    Ma spero di ‘maturare’ presto, anche se per curare un buon blog, bisogna dedicargli molto tempo!
    ciao e grazie:-)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: