Ciao Oriana

Mi sembra doveroso rendere omaggio ad una grande giornalista e scrittrice coraggiosa, che non ha mai avuto pauro di dire quel che pensava.
Con i suoi scritti degli ultimi anni, dopo l’11 Settembre, ha cercato di risvegliare l’europa e l’occidente di fronte ad una minaccia, sempre più subdola ma sempre più grave…

volevo linkare l’ultimo articolo pubblicato, “Il nemico che trattiamo da amico

e il pezzo con cui è tornata al grande pubblico, dopo un decennio di esilio volontario, “La rabbia e l’orgoglio

…«Be angry. It’ s good to be angry, it’ s healthy. Siate arrabbiati. Fa bene essere arrabbiati. È sano»…
…Sai, io credevo d’ aver visto tutto alle guerre. Dalle guerre mi
ritenevo vaccinata, e in sostanza lo sono. Niente mi sorprende più.
Neanche quando mi arrabbio, neanche quando mi sdegno. Però alle guerre
io ho sempre visto la gente che muore ammazzata. Non l’ ho mai vista la
gente che muore ammazzandosi cioè buttandosi senza paracadute dalle
finestre d’ un ottantesimo o novantesimo o centesimo piano…

Beh, che dire, grazie Oriana, l atua forza ci mancherà

Technorati Tags:

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: