Finanziaria: Montezemolo,troppa demagogia

Il leader di Confindustria: «Poco coraggio. C’è
una serie di nuove tasse. Preoccupati per il tfr». «Le piccole imprese
vanno aiutate»

dall Corriere di oggi:
Il presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, bacchetta
il governo sulla Finanziaria. «Noi imprenditori abbiamo
l’impressione
che la demagogia abbia preso un po’ troppo spazio», ha esordito
il numero uno di Confindustria arrivando alla Fondazione torinese
Sandretto Re Rebaudengo, dove lo attendeva il vicepremier Francesco
Rutelli per dibattere su «Impresa e cultura». Concetti
ribaditi in un’ intervista al Tg1, durante la quale, ha dichiarato:
«Confindustria giudica i governi su singole decisioni, sui fatti
e sulle riforme» e in questo caso si sono ascoltati troppo “i
sindacati e i partiti della spesa” che sono poi quelli che inneggiano
alla vittoria».


Però «non si fa una Finanziaria solo o soprattutto con le entrate. Si è
persa un’ occasione per dare un forte taglio agli sprechi e si è persa
un’ occasione di affrontare fin dalla Finanziaria il tema della
previdenza».«Ci saremmo aspettati – prosegue Montezemolo – un taglio o
più tagli alle spese e agli sprechi, tutto questo per trovare risorse
per gli investimenti, per il futuro dei giovani e in particolare per la
ricerca e le infrastrutture». «Ci troviamo di fronte – è ancora il
parere di Montezemolo – a una serie di ulteriori tasse per le imprese
che hanno anche tasse indirette. Non dimenticatevi dei temi dell’
energia, dei trasporti, dei servizi molto poco competitivi»
.”

leggi l’intero articolo qui

Technorati Tags: ,

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: