Big Brother Award Italia 2007, le nomination

Come sempre, anche quest’anno i nomi della Giuria vengono rivelati solo
a lavori ultimati, per evitare possibili (e già accadute) pressioni nei
loro confronti, visto che il successo del Big Brother Award, una
manifestazione internazionale che si svolge in 12 paesi,
pone sotto (sgraditi) riflettori quei soggetti e quelle tecnologie che
hanno a vario titolo rappresentato danno o minaccia per la privacy. I
giurati, con un breve curriculum professionale, sono elencati qui.

premi in lizza, come noto, sono:
– Peggior ente pubblico
– Peggiore azienda privata
– Bocca a stivale
– Minaccia da una vita
– Tecnologia più invasiva

E verranno annunciati sabato 19 maggio, durante la cerimonia di assegnazione che si svolgerà a Firenze nell’ambito del convegno e-privacy 2007.

Uno
dei vincitori viene però annunciato subito dopo il termine dei lavori
della Giuria e prima della cerimonia; si tratta del vincitore del
premio Lamento del Popolo, assegnato senza la
mediazione della giuria a chi è stato più votato, cioè ha ricevuto più
nomination negative. Quest’anno sono giunte 66 nomination nei termini,
di cui 58 complete e quindi considerate valide, 50 per i premi in
negativo ed 8 per il premio positivo di Eroe della privacy.

Possiamo
quindi annunciare immediatamente che il premio “Lamento del Popolo”,
destinato a chi riceve più nomination negative, quest’anno è stato
assegnato a Telecom Italia, prima assoluta con 12
nomination negative su 50. Gli organizzatori dei BBA Italia 2007
invitano l’azienda ad inviare un rappresentante per ritirare il premio
in occasione dell’evento di sabato 19.

Per tutti gli altri premi vengono oggi annunciati i tre candidati più votati in ogni categoria.

Per la categoria “Peggior azienda privata” i finalisti, in ordine alfabetico, sono:
– Infostrada
– Telecom Italia
– Wind

Per la categoria “Peggior ente pubblico” i finalisti sono:
– Comune di Milano
– Garante della Privacy (ex-aequo)
– Ministero delle Finanze
– Monopoli di Stato (ex-aequo)

Per la categoria “Bocca a stivale” i finalisti sono:
– Paolo Gentiloni (ministro TLC)
– Giuseppe Fioroni (ministro Istruzione)
– Francesco Rutelli (ministro Beni culturali)

Per la categoria “Minaccia da una vita” i finalisti sono:
– Governo Italiano
– Parlamento Italiano
– Trusted Computing Group

Per la categoria “Tecnologia più invasiva” i finalisti sono due:
– Google
– Trusted Computing

Il premio “positivo” di “Eroe della Privacy” vede invece in lizza:
– Alessandro Monteleone (dataprotection.it)
– Dip. Sc. Giuridiche – Univ. Trento
– Maurizio Turco (deputato Rosa nel Pugno)

Tutti
i finalisti o loro rappresentanti sono invitati dai promotori dei BBA
alla cerimonia di premiazione, dove i vincitori potranno ritirare
l'”Orwell” che, pur essendo tutto d’oro come il ben più famoso
“Tapiro”, non è particolarmente ambito e spesso rimane abbandonato.
Come cerimonia il Big Brother Award è in effetti poco frequentata dai
vincitori; nell’edizione 2005 però uno dei premi (debitamente
incartato) fu realmente ma con molta discrezione ritirato da un membro
dell’organizzazione premiata presente in sala. “Se in assenza di
rappresentanti ufficiali dei premiati – spiegano i promotori del premio
– altri dipendenti lo chiedessero la cosa potrebbe anche ripetersi”.

Anche
i vincitori del BBA 2006 sono stati invitati, come d’abitudine, a
ritirare il premi già vinti per offrire loro un’altra occasione di
partecipazione. “In particolare – spiegano quelli di BBA – speriamo
nella presenza di Enzo Mazza (presidente FIMI), vincitore del premio Bocca a stivale 2006, che si era giustamente dispiaciuto di non essere stato avvertito in tempo utile”.

“Per
chi volesse un originale soprammobile per il salotto – conclude
l’organizzazione dei BBA – i premi non ritirati sono in vendita al
miglior offerente per finanziare la manifestazione ed il convegno, che
sono integralmente realizzati dai promotori a loro spese senza nessun
finanziamento o sponsorizzazione”.

da Punto Informatico

Technorati Tags: ,

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: